venerdì 17 febbraio 2017

Per Amor di Satana!

Eccoci qua, car...schifosi adepti!
Edifumetto/Squalo ed Ediperiodici (le case editrici che inventarono il il fumetto tascabile porno in Italia) rappresentavano il regno della trasgressione; fra quelle sudaticce pagine a due vignette tutto poteva succedere; ma non solo: tutto doveva finire male: i cattivi vincevano sempre, e se una fanciulla indifesa rischiava di essere stuprata, be', state sicuri che dopo poche pagine la stupravano, se un innocente rischiava di essere linciato, lo linciavano, e se un prete avesse avuto tendenze pedofile...

Se siete arrivati a leggere fin qui, capirete dunque come il Satanismo e Satana stesso fossero ricorrentemente presenti nei nostri amati porno fumetti!

Oggi che la data del calendario ci è particolarmente favorevole vi presentiamo un minifumetto e uno stralcio di fumetto come esempio dell'amore (?) mostrato dai fumetti porno per il Principe delle Tenebere.

Partiamo con un estratto da Attualità Gialla 10 (Agosto 1982),
disegni di Giovanni Romanini:

(prego astenersi dalla lettura Credenti Cristiani Intolleranti e Superstiziosi in generale)








e concludiamo con un estratto da ZORA (l'allora famosissima e spietatissima vampira, leggi i suoi episodi qui e qui) numero 6 (Dicembre 1972),
disegni di Birago Balzano (testi di Renzo Barbieri/Giuseppe Pederiali):


















Stessa trasgressione dei fumetti attualmente in edicola, nevvero?
Se non ci fanno chiudere ci vediamo al prossimo post!
Gloria a Santana!!!!!!!

giovedì 9 febbraio 2017

MALAVITA INTERNAZIONALE: notti di sangue!

Malavita Internazionale è una testata Edifumetto, nata nel 1983, che si prefigge di illustrare a fumetti i più truci ed efferati crimini sparsi in tutto il mondo; la qualità delle sceneggiature è molto altalenante, abbiamo comunque scovato per voi il numero due della serie che presenta una interessante storia poliziesca dai toni noir.

Disegni di Luciano Bernasconi (che ha illustrato spesso polizieschi, basti pensare a "Quei due della luce rossa" serie Edifumetto di cui Bernasconi era il disegnatore fisso).














































Se siete curiosi di vedere le vignette hard da noi saltate, potete scaricarvi l'albo in versione integrale da qui.
Ehi, non filatevela: continuate a seguirci!