mercoledì 3 giugno 2015

Zordon nr 1: dagli anni '70 con lussuria!

E' con immenso piacere che vi presentiamo un bellissimo numero uno, direttamente dagli anni 70!
 Stiamo parlando di ZORDON, edito da Ediperiodici,creato da Giorgio Cavedon, scritto da Ennio Missaglia (non sappiamo se ci fossero altri sceneggiatori) e disegnato da uno splendido Bruno Marraffa qui, probabilmente per lanciare la collana, in una forma strepitosa!
 Marraffa sarà in seguito sostituito da Fabio Civitelli e Studio Origa.
[così risulta dalle nostre appassionate indagini-ai tempi i credits non venivano messi-in caso di errore chiediamo venia]
Zordon viene pubblicato tra il 1974 e il 1977 in 51 volumi.
Versione portoghese...o brasiliana?!
AVVERTENZA: le vignette che seguono contengono alcune scene di violenza e sesso  che potrebbero offendere alcuni di voi, chi non fosse interessato alla materia è pregato d'interrompere la lettura!

Ma bando alle ciance e iniziamo a gustarci le vignette!

Clicca sulle immagini per ingrandirle...


un fumetto colto..

...che sa parlare delle grandi contraddizioni della storia...e anche di politica economica...



Eh?!

E qui le cose iniziano ad andare in vacca...
La santarellina che compariva all'inizio del fumetto si trasforma in un'assatanata molestatrice di poveri schiavi incatenati e provvede, dopo averli fatti ingrifare bene bene, all'estrazione di liquido seminale dai suddetti incatenati (siamo sicuri che vi immaginate benissimo come) (e no: quando andate a donare il seme le infermiere non vi aiutano, dovete fare da soli!).

Ora penserete che la sequenza che vi abbiamo testé descritto sia morbosamente inutile e pretestuosa?!
Ebbene no: la biondina ha "estratto" lo sperma solo per il bene della scienzah!
la "scienzah"

fecondare cagne in calore con sperma umano per costruire una macchina del tempo??

Ho il presentimento che le cose stiano per andare in vacca...
ROUND 2: FIGHT!


Intanto il cornuto va a cavallo...







Mo pure gli alieni? Che s'è fumato lo sceneggiatore?


Anvedi ZORDON!
<<Nello speciale laboratorio a temperatura terrestre avviene il prelievo. Prima il cuore. Poi il cervello di Robert Foreman. Negli organi prelevati viene immesso un liquido misterioso che sostituisce il sangue. Dopodiché, con la forza congiunta delle loro volontà, gli strani esseri spostano i resti del corpo di Robert che finisce in pasto agli squali.
In quel fantastico laboratorio sommerso, intanto... "Alimentati dal nostro plasma puro ed energetico, gli organi del terrestre acquisteranno poteri straordinari, non saranno più condizionati dalle impurità del sangue umano. Potremo così studiare il linguaggio dei terrestri, e carpire il segreto della loro natura, così riusciremo ad assolvere la missione uomo!">>
Il fine ultimo di tutte queste chiacchiere è studiare bene l'uomo per essere sicuri di sconfiggerlo e conquistarlo quando le altre astronavi raggiungeranno il pianeta Terrra...

Ma mentre gli alieni complottano, cos'è successo alla nostra perversa biondina?
ma la bionda non si chiamava "JANE"??


e vai di western!




ZAC!



e questo sarebbe un tipo particolarmente colto e intelligente? il fecondatore di cagne?
E così il geniale scienziahto convince "perverse blonde" a solcare il mare per cercare il cadavere di Robert.
Raggiunto il punto delle coordinate (quello del vortice)...

quel marinaio ci ha gli occhi lunghi...se tanto mi dà tanto...

ovviamente continua...
Si conclude qui questo emozionante numero uno!
Purtroppo dal numero due i disegni inizieranno ad essere parecchio "tirati via", come spesso succedeva per questo genere di pubblicazioni!
La serie proseguirà focalizzandosi sulla perversa Jane che viaggia attraverso il tempo...ma a noi interessava mostrarvi le stupende tavole di Bruno Marraffa!
Grazie per averci letto, stay tuned!

BONUS SOLO PER I PORCELLONI (tutti gli altri si astengano) :






...le notti non finiscono all'alba nella fia...

1 commento:

  1. Bruno Marraffa è sempre stato uno dei miei disegnatori preferiti.

    RispondiElimina